banner tui

Esistono mete magiche, sopratutto in alcune stagioni. La Lapponia è una di queste. Tutto è bianco e cristallino, gelido ma di grande effetto e atmosfera! Garantito il successo in un viaggio del genere.

La Lapponia svedese è una delle ultime aree d’Europa ancora incontaminata dove trascorrere dei soggiorni indimenticabili lontani dal turismo di massa, godendo la natura e il silenzio.

I luoghi più conosciuti sono il parco nazionale di Abisko, uno dei posti migliori sulla terra per ammirare l’aurora boreale, e Jukkasjärvi, dove ogni inverno viene costruito il più grande albergo di ghiaccio al mondo, l’affascinante Icehotel.

lapponia pack
Foto: Johannes Holmlund

Ma la Lapponia svedese è molto vasta e offre tante destinazioni ancora sconosciute che offrono paesaggi stupendi, dal Golfo di Botnia ghiacciato, alle profonde foreste innevate, ai numerosi laghi e alle montagne dalle cime arrotondate verso il confine norvegese.

Greggi di renne attraversano spesso le strade e con un po’ di fortuna si possono anche avvistare i maestosi alci.

I grandi spazi consentono di vivere le atmosfere e le attività tipiche dell’inverno nell’estremo Nord: safari in motoslitta, navigazione sul rompighiaccio, conduzione di una muta di cani husky,  la pesca nel ghiaccio, ma anche l’esperienza di pernottare in mezzo al “wilderness” nel silenzio della foresta, per sperimentare una totale immersione nella natura svedese.

Lapponia
Foto: Edoardo Miola

E la sera si esce con il naso allinsù aspettando di ammirare l’aurora boreale e vedere il cielo colorarsi di verderosso o di sfumature rosate e violacee, uno spettacolo che da solo vale il viaggio.

Molte le possibilità per un viaggio scopriamole insieme.

La Lapponia svedese accessibile anche d’inverno!

Winterhuskies.jpeg
VisitSkelleftea

Anche diversamente abili possono scoprire la Lapponia svedese nel periodo invernale. Si arriva a Skellefteå sul Mar Baltico e da lì si raggiunge in un’ora Svansele, una destinazione insolita per trascorrere qualche giorno lontani dal turismo di massa. Tutte le attività saranno accessibili come il pernottamento al piccolo Knutes hotel situato sulle rive di uno dei tanti laghi dell’entroterra. Il primo giorno si visita lo splendido esibizione della fauna locale allo Svansele Wilderness Center che ricostruisce i vari habitat della Lapponia con scene di vita animale. I giorni seguenti ci si avventura nella natura incontaminata per un safari in motoslitta e pranzo alla brace per poi provare l’emozione di un giro sulla slitta attraverso la foresta con i dolcissimi cani husky.

Tour fotografico per gli appassionati di fotografia

Edoardo Miola

 Questo è un pacchetto che si rivolge particolarmente agli appassionati di fotografia ai quali durante il soggiorno saranno fornite informazioni pratiche su come ritrarre questi paesaggi in condizioni di scarsità di luce e, naturalmente, anche come fotografare una possibile aurora boreale. Si fa base all’hotel di charme Lantliv Lodge a Österjörn, dove si avrà anche la possibilità di analizzare le proprie foto scattate coadiuvati da Edoardo Miola, fotografo professionista Nikon. Il programma è ricco di esperienze entusiasmanti:  giro tra gli alberi innevati a bordo di una slitta trainata dagli husky, camminata con le ciaspole sul mar Baltico ghiacciato, pranzo all’aperto con barbecue tipico locale, pesca nel ghiaccio. Uno dei giorni è dedicato alla scoperta della natura incontaminata, seguendo le tracce degli spostamenti dei branchi di renne fino a raggiungere alcuni punti raccolta o stazionamento degli animali. Chi vuole puntare sulla fotografia degli animali ha la possibilità di fare un appostamento in capanna dalla notte al tardo pomeriggio per ritrarre l’aquila reale, picchi, volpi ecc.

L’incontro con la cultura Sami e soggiorno nel Wilderness camp

BatsuojSamecenterph.jpeg
edoardo miola

 In questo viaggio conosceremo da vicino l’affascinante cultura dei Sami, l’unica popolazione indigena d’Europa che, seppur completamente integrata nella società attuale, conserva fiera le proprie tradizioni e costumi. Visiteremo infatti Lappstaden ad Arvidsjaur, il più grande villaggio parrocchiale sami con un’ottantina di capanne lapponi, e il Båtsuoj Same Center, situato in mezzo alla natura con le renne dietro l’angolo. Il viaggio offre tante esperienze in natura: safari in motoslitta con pranzo alla brace in territori selvaggi alla ricerca della fauna locale, ciaspolata di notte ad Arjeplog lungo le rive dell’Hornavan, il lago più profondo della Svezia, ed escursione con conduzione di cani da slitta. Indimenticabile sarà la notte nel Wilderness camp dove la sera sarà possibile rilassarsi nelle vasche calde sotto il cielo stellato prima di prendere possesso delle cabine immerse nel bosco.

Navigazione sul rompighiaccio Arctic Explorer nel Golfo di Botnia

 La grande novità quest’inverno del tour operator il Diamante è l’emozionante crociera sul rompighiaccio Arctic Explorer nel Golfo di Botnia. È un’esperienza indimenticabile passeggiare in mezzo al mare ghiacciato e i più temerari possono anche provare l’ebrezza di galleggiare in mare, vestiti di una tuta speciale isolante. Il viaggio inizia nell’entroterra con un safari in motoslitta nelle foreste profonde alla ricerca di alci, e prosegue con altre attività all’aria aperta nelle vicinanze dell’accogliente Lantliv Lodge, un’affascinante casa di legno ottocentesca. Qui si impara a fare i tradizionali biscotti allo zenzero e cannella “pepparkakor” e ci sarà la possibilità di analizzare le foto scattate coadiuvati da Edoardo Miola, fotografo professionista e proprietario del Lodge.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here