banner voyager

Made in Italy propone Spiriti nella Storia. Appuntamento per una notte di “Ognissanti” diversa, col elevati elementi culturali ed un pizzico di mistero. Tutti sanno cosa succede il 31 ottobre, ma questo è un modo diverso di partecipare.

Halloween è diventata oramai una festa che coinvolge grandi e piccoli. Una serata ricca d’orrore, un pò per moda, un pò perchè è considerato una specie di carnevale lugubre.

Premesso che è una tradizione importata e anche modificata (parte da lontano dai Celti

come Samonios o Samhain quando si festeggiava l’inverno), negli anni dai paesi anglosassoni è filtrata fino a noi. Può piacere o meno, tuttavia la notte di Ognissanti è sicuramente una notte che racchiude in se qualcosa di speciale.

 

E’ difficile dire se è giusto o meno festeggiare una tradizione pagana, ma in fondo anche l’albero di Natale è un po’ pagano; è come rispondere “è nato prima l’uovo o la gallina?”. Quindi perchè non unire la tradizione di una notte pagana con la tradizione di ricordare i morti o di festeggiare tutti i Santi?

La Confraternita del Leone ha pensato a questo quando ha deciso di organizzare l’evento dal titolo “Spiriti nella Storia”. Nella cornice del Castello di Brescia il 31 ottobre 2017 dalle 18,30 alle 23,30 sarà infatti possibile incontrare personaggi storici “imprigionati” ad ascoltare le domande dei visitatori.

Spettri di personaggi famosi e non, che hanno vissuto, e sono morti nel castello e in città, racconteranno a chi lo chiederà pezzi della loro vita, ed il perchè sono li in questa notte.

Celti, valkirie, cavalieri medievali, soldati, uomini e donne comuni, briganti, militari, tutti imprigionati coi loro abiti storici, in un ampio spettro di periodi storici.

Ne citiamo alcuni:

Cidno re dei Liguri nella tarda età del bronzo (XII-X sec. a. C.).  Elitovio brenno dei Cenomani (non imparentati con gli Aulerci Cenomani) che li condusse tra Oglio e Adige per l’età del ferro. Marco Nonio Macrino generale romano di Brixia sotto Marco Aurelio che ha combattuto nelle guerre marcomanniche. Rotari duca longobardo di Brescia (606 – 652), Ermengalda (principessa) o Anselperga (badessa di S. Salvatore) o Ansa (ultima regina dei longobardi). Ed ancora Arnaldo da Brescia, Albertano giurista (XIII sec.),Tebaldo Brusato miles († 1311)Berardo Maggi vescovo e signore di Bs († 1308),Pandolfo III Malatesta condottiero e signore di Bs (1370-1427),Luigi Avogadro nobile († 1512), Orazio Fisogni sopracomite della Repubblica di Venezia al comando della galea Santa Eufemia pagata dalla città ed equipaggiata da bresciani, combattè valorosamente alla battaglia di Lepanto.Veronica Gambara poetessa (1485-1550), Niccolò Tartaglia matematico (1499-1557) e tanti altri.

L’ingresso all’evento è libero e adatto a tutte le età. Un appuntamento dedicato alla cittadinanza dalla Confraternita del Leone di Brescia, compagnia di rievocatori molto conosciuta per gli appuntamenti legati alla storia della città, in collaborazione con altre compagnie di rievocazione, con il Gruppo Storico Montichiari e il Club Fermodellistico Bresciano.
.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here