banner voyager

Se siete tra quegli assidui viaggiatori che non hanno mai incappato nell’overbooking, siete proprio dei fortunelli. Ma chi viaggia molto sa che questo inconveniente può capitare. Che cos’è l’overbooking? É una prassi che viene utilizzata a volte dalle compagnie aeree per riempire tutti i voli.

Come avviene? La compagnia aerea vende più biglietti dei posti a disposizione sull’aereo, il tutto per essere sicura di avere fatto il pieno. L’ O. capita sopratutto in alta stagione quando è massiccia la richiesta di posto su un volo.

Quando capita l’overbooking, oltre ad “incazzarsi come una murena”, il passeggero ha due possibilità: ritardare la partenza, oppure esigere di prendere un altro volo, anche di altra compagnia per raggiungere la sua destinazione. In entrambi i casi sarà la compagnia aerea ad occuparsi di risolvere il problema. Gli assistenti in aeroporto vi potrebbero offrire anche del denaro come supporto spese nel caso il passeggero debba rimanere a terra. Sta a voi decidere.

L’overbooking tuttavia non è un termine che si usa solo per i voli aerei, potete essere in overbooking anche in hotel. In questo fastidioso caso dovete farvi sentire subito dal vostro Tour Operator. Se l’albergo scelto sul catalogo non è quello dove pernottate avete il diritto di essere risarciti della differenza o perlomeno di essere trasferiti in un’altra sistemazione pari a quella da voi scelta.

Come fare per evitare l’overbooking? Affidarsi ad organizzazioni turistiche valide, conosciute ed affidabili. Evitare quindi quelle poco pubblicizzate o che tuttavia promettono mari e monti senza dare delle garanzie assolute. L’esperienza insegna. Quando arrivate in Italia contattate l’associazione di tutela dei consumatori, ma fatelo subito, non aspettate neanche un giorno.

Il Codice Civile stabilisce con l’articolo 2951 che i diritti che derivano dal contratto per il trasporto di persone entrano in prescrizione dopo un anno di tempo. Questo vuole dire che avete tempo dodici mesi per richiedere un risarcimento dei danni ulteriori. Inoltre conservate tutto il materiale del vostro contratto di viaggio in originale, in passato molte cause sono andate perdute perché i viaggiatori avevano conservato solo le fotocopie della documentazione.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here