oluvelimaldive
banner tui

No, non è l’inizio di un capitolo del mitico Signore Degli Anelli, parliamo delle Maldive, arcipelago unico e dalla bellezza mozzafiato che piace moltissimo agli italiani.

Maldives…

Le Maldive, una manciata di atolli sparsi tra il nord e il sud dell’Equatore. Come frammenti di smeraldo su un tappeto di zaffiri.
Dall’alto dell’aereo stupiscono con l’intensità dei loro colori. A terra fanno emozionare il viaggiatore per la gentilezza di chi le abita e per i profumi che si respirano.
Maldive meta ideale per coppie o famiglie, data la tranquillità e la serenità che vi regnano incontrastate.
Queste isole sono un posto non proprio esclusivo ma quasi, dove una bottiglia di acqua costa come quella del vino e forse di più… E dove una bottiglia di vino senza troppe pretese costa come una di champagne…
Le isole che compongono questo grande arcipelago sono circa 2000, sparse su una linea immaginaria che attraversa la linea dell’equatore . Gli atolli hanno quasi tutti il Reef corallino che li separa dal mare aperto ed un altro Reef che le separa dalle lagune interne. Gli spostamenti tra isola ed isola sono possibili con il battello o l’idrovolante.
L’arrivo dei voli è a Malè, situata in mezzo all’arcipelago. Da lì si prosegue per la meta finale delle vacanze, ma dopo aver fatto la dogana, dove si viene controllati accuratamente. Alle Maldive infatti è espressamente vietato introdurre alcolici, droghe, insaccati o carne di maiale. Non ne sentirete la mancanza ve l’assicuro…
Salpati con un barcone pseudo-rapido, si arriva alle varie destinazioni, se non rimanete senza carburante. I tempi di percorrenza variano molto a seconda del tipo di battello usato.
Mentre viaggiamo verso Olhuveli, branchi di pesci volanti tagliano la scia del motoscafo e le varie isolette dalla spiaggia bianca ci fanno ben sperare sul tipo di vacanza scelta. Dopo una gita movimentata, con trasbordo in mezzo al mare, dovuto alla mancanza di gasolio, e immancabili proteste da parte dei vacanzieri, arriviamo alla nostra isola. Il bianco e lungo molo ed i colori che vediamo ci fanno passare di mente tutti i problemi.
L’isola è un quadro variopinto: la sabbia, le palme, le bouganville con colori che vanno dal bianco quasi accecante alle mille tonalità di verde, al fucsia, al giallo. Il tutto circondato da un mare turchese dalle indescrivibile sfumature.

Olhuveli: isola ideale
L’atollo di Olhuveli ha decisamente un grosso vantaggio: possiede una delle più estese barriere coralline dell’atollo di Malè Sud. E’ quindi un posto ideale dove portare i bambini, anche piccolissimi e per chi non è un esperto nuotatore. L’isola non è grandissima ma sulle spiagge c’è posto per tutti, e le sdraio sono moltissime. Le palme proteggono dal sole cocente ma è meglio, anzi è consigliabile munirsi di crema protettiva ad alto fattore. Qui infatti il sole non scherza, mai.
Alle Maldive si va per due motivi principali. O godersi il relax del Sole, del mare, della spiaggia oppure per andare alla scoperta dei sui fondali ricchi di pesce.
Gli sport praticati hanno tutti attinenza con l’acqua: snorkelling, vela, immersioni, kayak, nuoto, pesca d’altura. Se amate invece le passeggiate sul bagnasciuga allora dovete attendere la bassa marea. Avrete la possibilità di fare chilometri e di arrivare fino al limite estremo del Reef, quello che dall’esterno dell’arcipelago. Ma attenzione: lì niente bagno, ed evitate di camminare sui coralli, rischiate tagli dolorosi e poi rovinate l’ambiente marino.
Ma per fare incontri mozzafiato non occorre munirsi di bombole, basta solo un po’ di fortuna, e potrete incontrare mante, razze, tartarughe, murene, aquile di mare, pesci dai mille colori ed anche squali… L’attrezzatura si può noleggiare sul posto, ma consigliamo di portarla da casa in quanto costa. Comprarla poi è da escludere se non volete lasciare al negoziante un occhio in pegno…
La sistemazione ad Oluveli è ottima. Le stanze dei bungalow e degli appartamenti sono sempre pulite, profumate ed in ordine. La sera qualche simpatico Geko può farvi compagnia ma niente paura sono validi alleati contro le zanzare. Zanzare che per la verità non si vedono spesso…
Animali che invece fanno sentire la loro presenza sono le cornacchie. In un posto vicino al paradiso come lo sono le Maldive ci si aspetterebbe di trovare uccellini variopinti, pappagallini, pellicani ed invece il cielo azzurro è punteggiato qua e là di uccellaci neri.
Se poi volete una sistemazione veramente unica vi consigliamo le Water House. Camere in legno su palafitta in mezzo al mare. Veramente da mille ed una notte, anche nel prezzo!

Le gite: chi ha detto che su un’isola ci si annoia?
Da Olhuveli si possono fare numerose escursioni agli atolli vicini, passando per isole disabitate, barriere coralline esterne, dove scoprire un mondo incantato o dove vedere la vita dei Maldiviani, all’isola dei pescatori, dove fare un assaggio di vita locale. Al villaggio dei pescatori potete inoltre spendere i vostri dollari-euro in souvenir che vanno dal pareo alle maschere, dalle cartoline ai francobolli, alle conchiglie. Un consiglio spassionato: le conchiglie lasciatele dove sono, rischiate multe salate se le portate in Europa, inoltre comprandole favorite lo sfruttamento del mare che è bello così com’è. Per i souvenir sappiate che sono fatti tutti in Thailandia, in India o in Corea. L’isola dei pescatori è comunque un posto da vedere. La sua spiaggia non è delle più interessanti, anzi lattine,vecchie ancore in ferro, barattoli, lamiere, scatolette pesci morti e tutto il genere di immondizia che immaginiamo giace in pochi centimetri d’acqua.
E’ un vero peccato che con il turismo si arrivato anche l’inquinamento. E pensare che basterebbe cosi poco, basterebbe insegnare al rispetto dell’ambiente circostante per trasformare quest’isola in un altro paradiso.
Altre gite da non perdere sono quella all’isola disabitata. Camminare su questa isola dove non vi abita nessuno e segnare per primi la spiaggia è come sentirsi un pò Robinson Crosuè, scoprire questi fondali come dei novelli Cousteau. Pranzare con vista mare, questo mare, oltre a riempire la pancia con dell’ottimo pesce, riempie gli occhi di colori e le orecchie di un fantastico silenzio.

La sera
Olhuveli e le Maldive in generale non sono certo Rimini: la sera dopo una giornata di sole e di mare ci si gode la brezza che porta il profumo del mare, magari scherzando con compagni di viaggio conosciuti sul posto. Magari sorseggiando un drink ed assistendo agli spettacoli divertenti come il fakiro o le corse dei paguri. Oppure si passa la serata in camera a dormire o a …
Se invece siete cuori impavidi potete raggiungere il molo e provare ad immergervi nel buio del mare.Verso le 22.00 arrivano le Mante, fare il bagno con questi animali pacifici è qualcosa di veramente incredibile. Uno spettacolo mozzafiato, elettrizzante e dolce allo stesso tempo.
Da non perdere il barbecue sulla spiaggia e la cena romantica in riva al mare. Su tavolini e alla luce di una candela tremolante e di una Luna grande come mai passerete una serata indimenticabile ed incantata.
Insomma una vacanza che non dimenticherete in fretta, ma chi tra di voi la vuole dimenticare?

Cosa non dimenticare in partenza per una vacanza alle Maldive

  • Crema ad alta protezione
  • Di usare la crema ad alta protezione
  • Crema doposole
  • Di usare la crema idratante doposole
  • Cappello ed occhiali
  • Di usare capello ed occhiali
  • Gli spiccioli per i ragazzi del villaggio
  • Il costume da bagno e le scarpette
  • La maschera, le pinne ed il boccaglio
  • Le ciabatte
  • La macchina fotografica
  • Un buon libro
  • Una valigia piccola, qui non occorre molto
  • Qui ti accorgi di quanto costa l’acqua dove non c’è
  • Il k-way a volte gli acquazzoni sono forti

Cosa dimenticare in partenza per una vacanza alle Maldive

  • Lo stress ed il lavoro
  • I problemi, tanto stanno bene anche da soli a casa
  • Una grossa e pesante valigia
  • I vestiti da sera
  • Le scarpe strette
  • I vestiti pesanti
  • L’ombrello
  • Il grigiore della città

Volete vedere altre immagini realizzate in questo reportage alle Maldive: cliccate qui!

Per informazioni sull’isola e il suo Resort: www.olhuveli.com

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here