web-2580165_1280bypixabay

Un racconto speciale sulle emozioni provate a contatto con la natura in questo fantastico arcipelago.

banner voyager

Il risveglio dalla nottata trascorsa in volo ci riserva la prima di tante emozioni.
Mano a mano scendiamo di quota la nuvole si aprono per lasciare posto alla paradisiaca visione dell’oceano Indiano dipinto in tutte le sue sfumature di colori.

Il blu intenso scema in azzurro fino a diventare trasparente allorché il mare e la candida sabbia di quei piccoli frammenti di perfezione, che vedo sotto di noi c’abbracciano. Mettiamo i piedi a terra ma solo fisicamente perché l’isola di Rannalhi ci appare subito in tutta la sua essenza… Un’oasi di pace e beatitudine che con la sua lussureggiante vegetazione, le sue bianche spiagge e i suoi discreti abitanti ci coccoleranno per tutta la durata del nostro soggiorno.

Ma le Maldive non sono solo questo, anzi, per me e mio marito questa è solo la copertina di un meraviglioso libro da gustate pagina dopo pagina ed il contenuto si trova appena sotto la superficie di quel mare che tanto ci ha colpito dall’oblò dell’aereo.
Un turbinio di colori e forme ci avvolgono non appena entriamo in acqua, creature dall’aria timida e curiosa ci osservano. Il cuore comincia a battere talmente forte che temo lo possano sentire anche gli abitanti di questo mondo sommerso meraviglioso.

Cominciamo ad esplorare la barriera e come d’incanto tutta quell’emozione scompare per lasciare posto ad un senso di totale libertà e tranquillità. Le pulsazioni si attenuano e diventano tutt’uno con l’armonia dell’ambiente. Non esiste altro, forse sino a quel momento non siamo esistiti nemmeno noi.
Ci sentiamo parte di un mondo che finalmente non ci è più ostile e ci accoglie senza pretese se non il rispetto per la sua vita.

 

Grazie all’apnea siamo riusciti ad entrare in simbiosi con questo habitat, visitandolo in modo naturale ed indolore. E’ per noi il metodo migliore per cogliere a pieno tutte le sensazioni che esso elargisce con tanta generosità Tentiamo di catturare parte di quelle sensazioni con la macchina fotografica ma al ritorno scopriamo che il risultato non è quello sperato.


La pellicola è impressionata solo dalle forme e dai colori, ma le emozioni restano impresse solo nei nostri cuori.
Riguardandole oggi non possiamo far altro che sorridere pensando che fra pochi mesi potremo farci inebriare da tanta delizia per gli occhi…

 

Diego M.

Se volete sapere la maggior parte delle informazioni e volete vedere le Maldive direttamente da casa vostra consigliamo il sito web:

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here