Brescia il duomo Vecchio
banner voyager

Se vi capita di percorrere l’autostrada A4 Milano-Venezia, c’è una città che vale la pena di conoscere meglio.

Duomo Nuovo
Duomo Nuovo

Con le montagne a nord, ben tre grandi laghi che ne bagnano la provincia e la pianura a sud, Brescia è da sempre considerata solo una città con gente laboriosa e con moltissime industrie. Ma Brescia non è solo questo, e i suoi abitanti lo sanno bene. Se provate a fermarvi scoprirete le sue tre grandi piazze, il foro e il teatro romano, i molti musei tra cui la Pinacoteca Tosio Martinengo e il Museo di Santa Giulia, le sue belle chiese, i portici  e il Castello.

Il centro della città di Brescia  è facilissimo da raggiungere sia a piedi dalla stazione ferroviaria, sia in automobile.Con quest’ultima si raggiunge il grande parcheggio sotto Piazza Della Vittoria, famosa sia per essere stata costruita in epoca fascista, sia perché ogni anno è il ritrovo dei partecipanti della 1000 Miglia Storica. La corsa è famosa in tutto il mondo per la bellezza delle sue automobili uniche, un vero museo viaggiante.

bs-maccdeleure.JPG (46094 byte)
“Macch’ de le Hure”

Accanto a Piazza Della Vittoria c’è Piazza  della Loggia. La piazza è stata resa purtroppo famosa per la strage. Se vi fermate in centro non potrete fare a meno di notare  l’edificio in marmo bianco con i suoi grandi portici, la Loggia appunto e dalla parte opposta il grande orologio con sopra i due “Macch’ de le Hure”, letteralmente “I matti delle ore”. Le due statue in bronzo, che scandivano in passato lo scorrere del tempo, vi ricorderanno sicuramente i  Mori a Venezia. Sulla piazza poi si affaccia anche una struttura cinquecentesca in marmo bianco che è il Monte di Pietà. Se imboccate il portico sotto l’orologio poco dopo sbucherete in Piazza Paolo VI. Su questa  grande piazza si affacciano due belle chiese, il Duomo e il Duomo Vecchio. Quest’ultima è da non perdere assolutamente. In alcuni periodi dell’anno vi si trova esposto al pubblico il tesoro delle Sante Croci. Sempre sullo stesso lato della piazza c’è poi il Palazzo del Broletto con il suo grande campanile.

Capitolium
Tempio Capitolino con Teatro Romano. Fotografia tratta dalla guida Apt “Brescia Città di S.Giulia” dell’Azienda di promozione turistica Brescia. La guida è disponibile gratuitamente presso l’Apt di Brescia

Nella zona est del centro, proprio sotto il castello ci sono le rovine romane con il Tempio Capitolino e la Vittoria Alata, il Foro e il Teatro Romano. Il teatro è nascosto alla vista ma se seguite il vicolo alla destra del Tempio Capitolino vi si aprirà innanzi agli occhi. Purtroppo è chiuso per scavi archeologici e lo si può ammirare solo dall’esterno.

Proprio lì vicino, proseguendo per via Musei, vi è  il Monastero di Santa Giulia un museo che non dovete assolutamente perdere per i suoi tesori e per l’architettura. All’interno vi troverete affreschi del Ferramola, la stupenda Basilica di S.Salvatore con la cripta, la chiesa di Santa Giulia, il coro e il parlatorio delle Monache. Il complesso è tutto da ammirare.

bs-duomovecchio.JPG (57703 byte)
Duomo Vecchio

Più a sud in Piazza Moretto troverete invece la Pinacoteca Tosio Martinengo. Al suo interno sono esposte opere del Savoldo, del Moretto, del Ceruti, del Romanino e altri tesori. Tutte queste bellezze si possono raggiungere tranquillamente a piedi. Ricordiamo poi la Chiesa di San Faustino (e Giovita), i Santi patroni della città, in via San Faustino. La Chiesa dei Miracoli, stupenda e delicata, il chiostro della Chiesa di San Francesco, e Sant’Alessandro. I portici di via X Giornate e il Teatro Grande in corso Zanardelli.Qui ha sede anche l’Azienda Promozione Turistica dove si può ritirare numeroso materiale sulla città. Numerose sono poi le altre piccole piazzette che punteggiano il centro. Da non perdere poi il Castello di Brescia, con i suoi torrioni, il ponte levatoio e i musei del Risorgimento e delle Armi. Inoltre ci si può  riposare all’ombra nei suoi grandi giardini. Il Castello è situato sopra il colle Cidneo e si può raggiungere anche in automobile. Infine merita una visita la settecentesca Biblioteca Queriniana.

bs-castello.JPG (47581 byte)
Veduta del Castello

Naturalmente questa è solo una giuda rapida delle cose da vedere a Brescia, per i particolari vi rimando alle guide della città, che si possono trovare nelle numerose librerie del centro e all’ATP.

bs-corso.JPG (47794 byte)
Il Corso

La provincia è invece famosa a ovest per il vino, nella zona delle colline della Franciacorta, e per essere bagnata dal Lago d’Iseo, centro turistico estivo. A nord per le montagne dove in inverno si può sciare e per le terme di Darfo Boario. A nord-est  c’è poi il Lago d’Idro meta famosa agli amanti del windsurf e sopratutto frequentata da turisti olandesi in vacanza. A est c’è il grande Lago di Garda con numerose spiagge balenabili (consigliamo quelle di Toscolano Maderno e di San Felice). Sul Lago di Garda sono numerosi i paesi che meritano una visita. Percorrendo la strada costiera da nord a sud meritano una visita  appunto Toscolano, Salò, Desenzano, e Sirmione. Vi consigliamo di godervi il panorama! Ilsud della provincia è invece prevalentemente pianura con moltissime aziende agricole. Ricordiamo che i prodotti tipici della provincia di Brescia  sono oltre al buon vino, l’olio del Garda e i formaggi. Sul Garda vi rimandiamo ad un servizio più approfondito nella prossima edizione.

FB

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here