banner voyager

Update 2: Usa dal 26 ottobre 2006 un passaporto con il Chip.

A partire dal 26 ottobre del 2006 tutti i passaporti rilasciati a partire da questa data da un paese aderente al programma Viaggio senza Visto, devono essere passaporti elettronici affinché i viaggiatori VWP siano idonei a entrare in USA senza visto.

La novità rispetto all’anno scorso è il nuovo passaporto dotato di Chip elettronico (ovvero un circuito integrato contenente le stesse informazioni stampate sulla pagina dei dati personali del passaporto).

I nuovi passaporti con chip hanno in copertina segnalato con un simbolo apposito. Quindi dalla data del 26 di ottobre se non si ha un passaporto e lo si deve fare per entrare negli Usa, occorre farlo con il suddetto chip.

Restano validi per il programma Viaggio senza Visto i passaporti elettronici fatti prima del 26 ottobre 2005 e quelli con fotografia digitale fatti dal 26 ottobre 2006.

Vi ricordiamo che anche i minorenni devono avere il passaporto in regola per entrare negli USA.

Il nuovo passaporto con chip costa quasi una cinquantina di euro in più rispetto al tradizionale, con foto digitale che viene tuttora emesso ma non è valido (dal 26 ottobre 2006) per entrare negli Stati Uniti.

Per tutte le informazioni potete consultare: https://ais.usvisa-info.com/it-it/niv
Per le info sul visto: http://www.travel.state.gov
Ambasciata USA in italia: https://it.usembassy.gov/


Update 1: Altre novità per chi si reca negli USA.

Ennesima novità per chi si deve recare negli Stati Uniti ed ha appena
fatto il Passaporto. Oltre ad essere ottico anche la fotografia deve essere digitale.

Le autorità statunitensi infatti richiedono per i passaporti emessi dalle questure dal 26/10/2005 la fotografia in formato digitale.

Quindi la vecchia fotografia non va più bene.

La nuova fotografia deve essere fatta in questura, visto che è particolarmente specifica per i documenti. Ad oggi le questure che emetono passaporti con fotografia digitale sono: Roma, Milano, Napoli, Palermo e Cagliari. Si spera che a breve anche le altre questure italiane si adeguino.

Per chi ha il passaporto emesso dal 26/10/05 con fotografia (cartacea) c’è bisogno del visto per entrare negli Usa (fino ad un massimo di 90 gg).

Il visto si ottiene presso il consolato e l’ambasciata di Roma e Milano. Occorre farlo di persona e non delegare nessuno.

Chi si presenterà all’imbarco o alla dogana d’ingresso senza il passaporto con fotografia digitale (enesso dal 26/10/05) rischia di essere rispedito indietro. Identica posizione per il transito.

Naturalmente per tutti i passaporti digitali emessi fino al 25/10/2005 non vi sono problemi; per ora.

Per tutte le informazioni potete consultare:

https://ais.usvisa-info.com/it-it/niv


Grosse ed importanti novità per chi si reca negli states: dal 26 ottobre 2004, per usufruire del programma “Viaggio senza Visto” dovrete essere in possesso di un passaporto a lettura ottica.  Se viaggerete con i vostri bambini 0-3 anni, questo requisito è esteso anche a ciascuno di essi (quindi bisogna fare un passaporto anche a loro).

I Paesi che aderiscono al Visa Waiver Program sono: Andorra, Australia, Austria, Belgio, Brunei, Danimarca, Finlandia, Francia, Germania, Irlanda, Islanda, Italia , Giappone, Liechtenstein, Lussemburgo, Monaco, Nuova Zelanda, Norvegia, Paesi Bassi, Portogallo, Regno Unito, San Marino, Singapore, Slovenia, Spagna, Svezia, Svizzera.

 

Perché un passaporto ottico?

Il passaporto ottico è necessario per misure di sicurezza interna. Se avete ancora il vecchio passaporto non a lettura ottica dovrete fare la trafila (lunga e costosa) per ottenere il visto. Ma non solo: Oltre a spendere sarà necessario anche fare un’intervista in ambasciata.

Per poter evitare disguidi e spiacevoli ritardi, l’ambasciata U.S.A. a Roma ed i consolati a Milano, Firenze e Napoli esortano vivamente coloro che risiedono in Italia a presentare domanda di visto quanto prima. Studenti e visitatori di scambio, in particolare, sono invitati a presentare domanda non appena in possesso dei documenti richiesti al fine di poter cominciare per tempo il programma di studio.

INTERVISTE

In conseguenza dell’attuale revisione delle procedure per il rilascio dei visti, dovuta ad esigenze di sicurezza delle frontiere, sono aumentati il numero di interviste richieste ed il tempo necessario per l’espletamento delle pratiche. In accordo alle nuove normative, la maggioranza dei richiedenti un visto dovranno comparire personalmente presso l’Ambasciata ed i Consolati statunitensi prima del rilascio del visto a coloro che ne abbiano titolo. Le interviste vengono fissate su appuntamento ed i tempi di attesa possono essere rilevanti. Le procedure per la presentazione delle domande variano a seconda dei Consolati in Italia. Informazioni su come prenotare un appuntamento per l’intervista si trovano nelle pagine relative alle modalità di presentazione delle domande.

In linea generale, non si richiede un’intervista per i seguenti richiedenti, anche se l’ufficiale consolare ha comunque diritto di convocare ogni richiedente per un’intervista:

  • richiedenti di età inferiore ai 14 anni compresi;
  • richiedenti di età superiore ai 80 anni compresi;
  • la maggioranza dei richiedenti un visto diplomatico ufficiale.

Tutti coloro che presentano domanda di visto come non immigranti per gli Stati Uniti devono pagare, presso qualsiasi agenzia della Banca Nazionale del Lavoro, una tariffa non imborsabile pari al controvalore di $ 100.00, secondo il tasso di cambio stabilito mensilmente in Europa.
I richiedenti dovranno includere la ricevuta dell’avvenuto pagamento nella domanda da presentare agli uffici visti di Milano, Firenze, Napoli o Roma.

Per informazioni sulle procedure di richiesta del visto e sugli orari di apertura è inoltre possibile chiamare il nostro Servizio Informazioni Visti al numero 899-34-34-32. Questo servizio vi fornirà tutte le informazioni complete e aggiornate relative ai visti per gli Stati Uniti. Se desiderate ricevere via fax il modulo per richiesta del visto o i fogli informativi sui vari tipi di visto, potete chiamare il numero 899-34-34-32 dal vostro fax.

Cosa conviene fare?

Semplicemente è più rapido e facile richiedere un nuovo passaporto presso la questura della Vostra Città. E’ meno dispendioso. C’è però un ulteriore vantaggio: durerà per 10 anni.

Per tutte le informazioni potete consultare:

https://ais.usvisa-info.com/it-it/niv

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here